- Associazione Alpini Monte Ortigara

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sezione

Storia della Sezione MONTE ORTIGARA

La Sezione "M.Ortigara - Asiago" nasce nel 1924 come "Battaglione 7 Comuni del 10. Rgt. Alpini" ed attualmente conta 1.300 Soci ed oltre 200 Amici degli Alpini, ripartiti su 17 Gruppi.
Nei vari eventi bellici, i Soci della Sezione hanno guadagnato sul campo 36 Medaglie d'Argento e 75 Medaglie di Bronzo al Valore.

"Per non dimenticare": sono le 3 parole che gli Alpini d'Italia scolpirono sul marmo della colonna mozza dell'Ortigara in occasione della 1^ Adunata Nazionale che si tenne sul quel monte sacro agli Alpini il 6-7-8 settembre 1920.
Sulla medaglia ricordo di quella 1^ Adunata spiccano le parole "Ortigara calvario degli Alpini".
Val Arroscia, Monte Baldo, Bassano, Bicocca, Ceva, Monte Clapier, Cuneo, Val Dora, Val Ellero, Monte Marmolada, Monte Mercantour, Mondovì, Monte Saccarello, 7 Comuni, Monte Spluga, Monte Stelvio, Val Stura, Val Tanaro, Tirano, Valtellina, Verona, Vestone: questi i Battaglioni che si sono sacrificati immolando le giovani vite dei loro effettivi e che rimarranno a imperitura memoria come segno indelebile d'amore per l'Italia e di senso del dovere.
A ricordo di quegli eventi si tiene ogni anno un Pellegrinaggio a carattere Nazionale per non dimenticare quanti sacrificarono la loro giovane vita per la Patria.

Gli Alpini della Sezione M.Ortigara, guidati dall'indimenticabile ed indimenticato Presidente Ing. Giorgio Lorenzoni, contribuirono alla costituzione del cantiere n. 1 di Magnano in Riviera, partecipando a numerosi turni di lavoro per la ricostruzione del centro terremotato friulano.
I figli di questa terra montanara che è l'Altopiano dei 7 Comuni di Asiago, hanno versato il loro sangue fin dalle prime guerre per l'Unità d'Italia e, durante il 1° conflitto mondiale, in massima parte hanno combattuto nei ranghi dei battaglioni Val Brenta, 7 Comuni e Bassano. Nella 2^ Guerra Mondiale hanno partecipato agli eventi bellici su tutti i fronti, anche se la maggior parte di essi fu inquadrata nel Btg. Bassano della Div. Pusteria. Nel dopoguerra il reparto di arruolamento principale è stata la Brig. Alpina Cadore.

Dalla prima esperienza di solidarietà nel cantiere di Magnano in Riviera, la sezione è intervenuta a tutte le iniziative associative di carattere nazionale e non che di volta in volta la Sede Nazionale ha proposto.
Gli Alpini hanno lavorato per ca. 9.000 ore, tra il 1994 ed il 1997, per la realizzazione della nuova sede sociale. Attualmente l'imponente edificio ospita, oltre agli Alpini della Sezione, del Gruppo Asiago e del G.S.A., altre 4 Associazioni di volontariato operanti sull'Altopiano.

Tra le attività di maggior rilievo svolte dalla Sezione,dopo l'apice raggiunto con l'organizzazione della 79esima ADUNATA NAZIONALE del 2006 vanno ricordati gli annuali Pellegrinaggi Nazionali all'Ortigara,  il 1° Raduno dei Reduci della Div. Pusteria il 23.09.1962 ripetuto con successo negli anni successivi, l'incarico da parte della Sede Nazionale dell'organizzazione delle cerimonie di chiusura per il Centenario della fondazione delle Truppe Alpine il 14 e 15 ottobre 1972 e l'organizzazione del 2° Raduno Nazionale del Gruppo Art. da Montagna "Asiago". Inoltre negli anni che vanno dal 1931 al 1987, per ben 7 volte la Sezione ha ospitato i Campionati Nazionali A.N.A. di sci di fondo.L'ottava volta nell'anno (2003), con il record degli iscritti alle gare superiore alle 400 unità!
Campione italiano A.N.A. 2003, naturalmente un iscritto alla nostra Sezione: Pertile Alberto, che solo 24 ore prima aveva partecipato alla gara di Coppa del Mondo di Sci sullo stesso percorso omologato internazionale F.I.S.I.
Ancora, nell'autunno 2000, gli Alpini della Sezione sono stati impegnati nella sistemazione del sentiero "Biancardi", che dalla Valle dell'Agnella porta a q. 2105 di M.Ortigara, Calvario degli Alpini.In anni più recenti 2007 e 2008 la Sezione ha partecipato attivamente con squadre di Alpini al ripristino di trincee e manufatti bellici  in zona Lozze/Ortigara...
Alla Sezione appartiene un Gruppo Sportivo Alpini che conta circa 100 soci e che partecipa, con notevoli risultati, alle più importanti manifestazioni sportive nazionali e internazionali.

Torna ai contenuti | Torna al menu